Quando ero bambina…

Ricordo benissimo che quando ero bambina ero profondamente connessa alla mie sensazioni e a ciò che accadeva nel mio corpo. Era quando ancora nulla e nessuno mi aveva fatto intendere che “certe cose” è meglio tenerle per sé e che erano motivo di vergogna.

Intuii presto che essere una brava bambina significava comportarsi in un certo modo e nascondere parti di sé che mettevano in imbarazzo gli adulti. E così, mentre un mondo interiore fatto di scoperte, sensazioni, emozioni ed esperienze cresceva, un mondo esteriore cercava in tutti i modi di soffocarlo e negarlo.

Imparai che la dignità di una femmina dipendeva da quanto riuscivi a nascondere o controllare la tua natura femminile.

Così, crescendo e costruendo le prime relazioni, credevo che per essere amata e accettata dovevo adeguarmi a ciò che gli altri si aspettavano che fossi. Ho vissuto relazioni assurde, devastanti e spesso umilianti. Ero quasi una giovane donna e ancora non sapevo chi ero. Sapevo però che mi mancava qualcosa, che ero infelice e stufa di essere limitata da chi diceva di tenere a me.

Nel profondo sapevo di essere molto di più. Arrivai al limite. Piangevo ogni giorno perché la mia anima soffriva. Era in gabbia. Avevo costruito un’immagine di me stessa in base a ciò che gli altri ritenevano amabile: una ragazza dolce, solare, disponibile, che sapeva ascoltare e dare buoni consigli quando richiesti. Ma la mia natura, quella che sentivo già da bambina, era molto più di quello. Dentro di me sentivo un fuoco e una natura a volte così diversa da quella che appariva!

Ma toccando il fondo non si può che risalire con una spinta ancor più forte. Arrivai al punto di chiudere tutte le relazioni di quel momento. Capii diverso tempo dopo che questo era un modo tutto mio di trasformarmi e di cambiare totalmente il mio mondo. Sopravviveva solo quello che si trasformava con me. Giurai a me stessa che mai più nulla e nessuno mi avrebbe detto cosa fare o come essere. Nessuno! Ricordo il momento preciso in cui questo avvenne. Fu uno di quei momenti in cui senti di aver fatto un salto. Sono grandi avvenimenti interiori quelli, e ti cambiano per sempre. Una scelta sentita e presa con tutto il tuo cuore può cambiarti per sempre. Mi sentii rinascere. Un senso di libertà e liberazione fecero di nuovo vibrare la mia anima intorpidita. Dio mio che avevo fatto! Per così tanto tempo mi ero nascosta da me stessa e dal mondo per essere come credevo di dover essere! Avevo 25 anni, venti dei quali passati a soffocare la mia natura. Provai molta tristezza quando me ne resi veramente conto, ma anche una nuova forza che mi spingeva a trovare quella vera me.

Oggi mentre scrivo ho 40 anni e quella ricerca continua e non perché a tutt’oggi io non sappia chi io sia, ma perché ho scoperto che quella vera Me si trasforma di continuo e che arrivare ad esprimerla nella sua interezza è forse il percorso di tutta una vita. Ciò che però importa è la volontà di liberarla e di amarla con tutta me stessa.

Una grande donna, Coco Chanel, diceva: “Prima di uscire, guardati allo specchio e togliti qualcosa.” A me piace leggerla così: prima di mostrarti al mondo, guardati veramente e liberati di ciò che nasconde la tua essenza. Ogni volta che ci guardiamo possiamo chiederci: di cosa mi posso liberare per essere ancora più me stessa?

A volte può essere un abito vecchio che non ci da più gioia, a volte può essere una paura che ci blocca, oppure un giudizio verso noi stesse che ci limita e ci rende infelici.

Vi assicuro che è un ottimo esercizio per conoscerci meglio e vivere più liberamente noi stesse!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...